Tutorial sui diagrammi di distribuzione

Perché utilizzare un diagramma UML?

Voglio saperne di più sui diagrammi dei casi d'uso perché sono un argomento nuovo per me.
Voglio creare il mio diagramma dei casi d'uso su Lucidchart.

L'Unified Modeling Language (UML) è il linguaggio standard utilizzato da molti ingegneri informatici e professionisti aziendali per creare un'ampia panoramica per sistemi complessi. Il diagramma di distribuzione è uno dei tipi di diagramma creati con questo linguaggio. Insieme al nostro strumento per diagrammi UML, utilizza questa guida per ottenere ulteriori informazioni sui diagrammi di distribuzione.

4 minuti di lettura

Vuoi creare il tuo diagramma UML? Prova Lucidchart. È veloce, facile e completamente gratuito.

Crea un diagramma UML

Che cos'è un diagramma di distribuzione?

Nel contesto dell'UML (Unified Modeling Language), un diagramma di distribuzione rientra nella famiglia dei diagrammi strutturali perché descrive un aspetto del sistema stesso. In questo caso, il diagramma di distribuzione descrive la distribuzione fisica delle informazioni generate dal programma software sui componenti hardware. Le informazioni generate dal software sono chiamate artefatti. Il termine non deve essere confuso con quello utilizzato in altri approcci di modellazione, ad esempio il BPMN.

I diagrammi di distribuzione sono costituiti da svariate forme UML. Le caselle tridimensionali, note come nodi, rappresentano gli elementi software o hardware di base, o nodi, presenti nel sistema. Le linee da un nodo all'altro indicano le relazioni, mentre le forme più piccole contenute nelle caselle rappresentano gli artefatti software che vengono distribuiti.

Applicazioni del diagramma di distribuzione

I diagrammi di distribuzione hanno varie applicazioni utili. Possono essere utilizzati per:

  • Mostrare quali elementi hardware distribuiscono i vari elementi software.

  • Illustrare l'elaborazione del runtime per l'hardware.

  • Fornire una visione della topologia del sistema hardware.

Linee guida per i diagrammi di distribuzione

Utilizza lo strumento per diagrammi UML di Lucidchart per realizzare diagrammi di distribuzione. Prima di iniziare a creare diagrammi, poniti le seguenti domande:

  1. Hai identificato l'ambito del tuo sistema? Ad esempio, è necessario sapere se stai creando un diagramma per una singola applicazione o per la distribuzione su un'intera rete di computer.

  2. Quali sono i limiti del tuo hardware fisico? Con quali sistemi legacy avrai bisogno di interagire? Assicurati di conoscere il software operativo e i protocolli con cui lavorerai, oltre al tipo di monitoraggio che intendi attuare.

  3. Quale architettura di distribuzione stai utilizzando? È necessario sapere quanti livelli avrà l'applicazione e in quale applicazione verrà distribuita.

  4. Hai tutti i nodi di cui hai bisogno? Sai come sono tutti collegati?

  5. Sai quali componenti si troveranno su quali nodi?

Diagrammare è semplice e veloce con Lucidchart. Inizia una prova gratuita oggi per iniziare a creare e collaborare.

Crea un diagramma UML

Elementi del diagramma di distribuzione

I diagrammi di distribuzione sono composti da una varietà di forme. Questo elenco offre una panoramica degli elementi di base che potresti trovare, la maggior parte dei quali sono illustrati nell'immagine seguente.

  • Artefatto: Un prodotto messo a punto dal software, indicato da un rettangolo con il nome e la parola "artefatto" racchiusi da virgolette basse.

  • Associazione: una linea che indica un messaggio o un altro tipo di comunicazione tra i nodi.

  • Componente: un rettangolo con due linguette che indica un elemento software.

  • Dipendenza: una linea tratteggiata che termina con una freccia, il cui scopo è indicare che un nodo o componente dipende da un altro.

  • Interfaccia: un cerchio che indica un rapporto contrattuale. Gli oggetti che realizzano l'interfaccia devono soddisfare qualche tipo di obbligo.

  • Nodo: un oggetto hardware o software, rappresentato da una scatola tridimensionale.

  • Nodo come contenitore: un nodo che contiene un altro nodo al suo interno, come nell'esempio seguente, in cui i nodi contengono componenti.

  • Stereotipo: un dispositivo contenuto all'interno del nodo, presentato nella parte superiore del nodo, con il nome racchiuso da virgolette basse.

Tutorial sui diagrammi di distribuzione - Elementi del diagramma di distribuzione

 

Simboli e notazione del diagramma di distribuzione

Utilizza queste forme quando crei diagrammi di distribuzione UML.

Nodi

Tutorial sui diagrammi di distribuzione - Forme dei nodi

In un diagramma di distribuzione esistono due tipi di nodi: nodi dispositivo e nodi ambiente di esecuzione. I nodi dispositivo sono risorse informatiche con capacità di elaborazione e di esecuzione di programmi. Alcuni esempi di nodi dispositivo includono PC, laptop e telefoni cellulari.

Un nodo ambiente di esecuzione, o EEN (Execution Environment Node), è qualsiasi sistema di computer che risiede all'interno di un nodo dispositivo. Potrebbe essere un sistema operativo, una macchina virtuale Java o un altro contenitore servlet.

Database

Tutorial sui diagrammi di distribuzione - Forma del database

I database rappresentano tutti i dati memorizzati dal sistema distribuito. In alcuni casi, vedrai un database rappresentato semplicemente come un ulteriore nodo, mentre altre volte vedrai questa forma come un database.

Altre forme

  • Percorso di comunicazione: una linea retta che rappresenta la comunicazione tra due nodi dispositivo.

  • Artefatti: una casella con l'intestazione "<>" seguita dal nome del file.

  • Pacchetto: una scatola a forma di file che raggruppa tutti i nodi dispositivo per incapsulare l'intera distribuzione.

  • Componente: entità necessaria per eseguire una funzione stereotipata. Dai un'occhiata a questa guida per la notazione dei componenti UML.

Esempio di diagramma di distribuzione

Tutorial sui diagrammi di distribuzione - Esempio di diagramma di distribuzione

Questo esempio mostra un diagramma di distribuzione di base per Lucidchart. C'è un server web, un server di database e la macchina in cui l'utente visualizza il sito web. È possibile aggiungere maggiore complessità mostrando le diverse parti del server web e il modo in cui Javascript funziona su UserClient, ma questo esempio ti dà un'idea di come appare una distribuzione nella notazione UML.


Risorse aggiuntive

  • Cos'è l'Unified Modeling Language

Dopo avere esaminato questa pagina, puoi disegnare il tuo diagramma di distribuzione con Lucidchart, una piattaforma di comunicazione visiva gratuita che produce diagrammi fluidi e ben progettati.

Vuoi creare il tuo diagramma UML? Prova Lucidchart. È veloce, facile e completamente gratuito.

Per iniziare

  • Prezzi
  • Individuale
  • Team
  • Azienda
  • Contatta il reparto vendite
vita privataLegaleCookie
  • facebook
  • twitter
  • YouTube
  • linkedIn
  • Glassdoor

© 2022 Lucid Software Inc.