Crea una mappa concettuale
Diagram

Cos'è una mappa concettuale e come crearne una

Quali sono le esigenze della tua mappa concettuale?

Le mappe concettuali sono un argomento nuovo per me e voglio saperne di più.

Usa un programma di mappe concettuali per aiutare gli altri a comprendere e visualizzare meglio le varie idee e il modo in cui funzionano. Questa guida include tutto ciò che devi sapere sulle mappe concettuali, dalle definizioni e funzionalità chiave ai casi di utilizzo e alla loro storia.

12 minuti di lettura

Vuoi creare una mappa concettuale tutta tua? Prova Lucidchart. È rapido, semplice e completamente gratuito.

Crea una mappa concettuale

Cos'è una mappa concettuale?

Una mappa concettuale è un diagramma o uno strumento grafico che rappresenta visivamente le relazioni tra concetti e idee. La maggior parte di esse raffigurano idee come riquadri o cerchi (chiamati anche nodi), che sono strutturati gerarchicamente e collegati con linee o frecce (chiamati anche archi). Queste righe sono etichettate con parole e frasi di collegamento, per aiutare a illustrare le connessioni tra i concetti.

Caratteristiche principali delle mappe concettuali

Le mappe concettuali vengono anche chiamate diagrammi concettuali. Mentre altri tipi di diagrammi possono sembrare simili, le mappe concettuali hanno caratteristiche specifiche che li differenziano da altri strumenti visivi.

Concetti

I concetti sono definiti come "regolarità o schemi percepiti in eventi o oggetti, oppure registrazioni di eventi o oggetti, contrassegnati da un'etichetta" e nel diagramma sono rappresentati come delle forme.

Parole/frasi di collegamento

Le parole o frasi di collegamento si trovano sulle linee che collegano gli oggetti in una mappa concettuale e queste parole descrivono la relazione tra due concetti. Sono più concise possibili e in genere contengono un verbo. Gli esempi includono "causa", "include" e "richiede".

Struttura proposizionale

Le proposizioni sono dichiarazioni significative composte da due o più concetti collegati a parole di collegamento. Queste affermazioni sono anche note come unità semantiche o unità di significato. Concetti e proposizioni sono la base per la creazione di nuove conoscenze in un dominio. In sostanza, una mappa concettuale trasmette visivamente una serie di proposizioni su un determinato argomento.

Struttura gerarchica

Un elemento chiave della mappa concettuale è la sua struttura gerarchica. I concetti più generali e inclusivi sono posizionati nella parte superiore di una mappa concettuale, mentre quelli più specifici ed esclusivi sono disposti gerarchicamente di seguito. Pertanto, una mappa concettuale è progettata per essere letta dall'alto verso il basso.

Domanda focus

Una domanda focus definisce il problema o la questione che la mappa concettuale deve risolvere. Lo sviluppo di una domanda focus consente di progettare tenendo presente un contesto, quindi contribuisce all'orientamento e al mantenimento della direzione della mappa concettuale. All'interno della struttura gerarchica, la domanda focus dovrebbe trovarsi in cima alla mappa concettuale e fungere da punto di riferimento.

Parcheggio

Prima di iniziare a creare la mappa concettuale, può essere utile elaborare un elenco che identifichi i concetti chiave che devono essere inclusi. Crea un elenco ordinato per gradi, dal concetto più generale a quello più specifico. Questo elenco è chiamato anche parcheggio, poiché gli oggetti vengono spostati nella mappa man mano che capisci dove devono essere inseriti.

Collegamenti incrociati

I collegamenti incrociati sono relazioni tra concetti in diversi domini della mappa concettuale, che ti consentono di visualizzare come sono collegate le idee all'interno di questi diversi domini. Sia i collegamenti incrociati che la struttura gerarchica facilitano il pensiero creativo, e questi collegamenti incrociati spesso indicano momenti di creatività.

Perché usare una mappa concettuale?

Il cervello elabora elementi visivi 60.000 volte più velocemente di quanto elabori elementi di testo. Progettato come uno strumento per organizzare e rappresentare la conoscenza, la mappatura dei concetti può aiutarti a visualizzare le relazioni tra vari concetti e testare la tua comprensione di argomenti complessi. Pensare e rappresentare visivamente le relazioni tra le idee forma connessioni mentali che consentono un migliore mantenimento della conoscenza. Questo diagramma rappresenta un modo molto diffuso per cogliere la comprensione di un argomento legato al lavoro, alla scuola o allo studio personale. È usato più frequentemente in ambito accademico, ma il processo può essere facilmente applicato ad altri campi.

La mappatura concettuale offre vantaggi per qualsiasi processo di apprendimento:

  • Facilita la comprensione grazie al suo formato visivo
  • Sintetizza le informazioni integrando concetti nuovi e vecchi per comprendere meglio il quadro generale
  • Incoraggia il brainstorming e il pensiero di alto livello
  • Favorisce la scoperta di nuovi concetti e le loro connessioni
  • Consente di comunicare in modo chiaro idee complesse
  • Promuove l'apprendimento collaborativo
  • Stimola la creatività
  • Crea un'istantanea delle tue conoscenze attuali per valutare la capacità di comprensione
  • Identifica le aree che richiedono ulteriori conoscenze o revisioni

Diagrammare è semplice e veloce con Lucidchart. Inizia una prova gratuita oggi per iniziare a creare e collaborare.

Crea una mappa concettuale

Mappe concettuali vs. mappe mentali

Molte persone hanno difficoltà a distinguere tra mappe concettuali e mappe mentali. Ecco come determinare se hai a che fare con una mappa concettuale o una mappa mentale:

Mappe concettuali

  • Sono usate per rappresentare la conoscenza tacita, come una teoria o un concetto esistente. Le idee sono di solito generate esternamente.
  • Tendono a rappresentare le conoscenze accademiche, quindi la loro applicazione è più formale.
  • Contengono conoscenze generali nella parte superiore della mappa, con i concetti correlati disposti gerarchicamente di seguito.
  • Mostra argomenti con collegamenti incrociati e relazioni multiple.

Mappe mentali

  • Sono utilizzate per dare corpo a una serie di idee, che sono spesso generate internamente.
  • Tendono a rappresentare una maggiore varietà di compiti e concetti, quindi la loro applicazione è più flessibile.
  • Contengono una singola parola, frase o immagine al centro della mappa, con idee correlate che si irradiano verso l'esterno in tutte le direzioni.
  • Mostrano gli argomenti con un unico padre e diversi figli.

Mappe concettuali per le imprese

Sebbene ampiamente utilizzate nel campo dell'istruzione, le mappe concettuali si sono estese anche al mondo degli affari. Le mappe concettuali comunicano bene le idee e stimolano un pensiero visivo intuitivo che aiuta l'analisi aziendale. La mappatura dei concetti è un processo di gruppo, il che la rende un'attività ideale per team o gruppi di parti interessate, soprattutto quando si tratta di risolvere problemi, che si tratti di marketing, progettazione di nuovi prodotti o compiti amministrativi. Consente a tutti i membri dell'organizzazione di valutare a che punto si trovano attualmente e dove vorrebbero andare, e può essere facilmente realizzata e gestita da chiunque, anche dagli utenti non tecnici.

Le mappe concettuali offrono alle aziende un approccio creativo e orientato ai risultati, noto come "design thinking". Attraverso questo approccio, le mappe concettuali possono essere utilizzate a scopo di ispirazione, ideazione e realizzazione. Questi diagrammi sono eccellenti narratori di storie e offrono un prezioso aiuto nelle fasi di ideazione e ispirazione. Quando arriva il momento dell'implementazione, le mappe concettuali aiutano con istruzioni, documentazione e comunicazione.

Gli esperti di un'azienda hanno un bagaglio di conoscenze che è stato acquisito nel corso degli anni, e alcune di queste potrebbero non essere facilmente comprensibili per gli altri. Nonaka e Takeuchi sottolineano l'importanza di documentare le conoscenze di un esperto aziendale al fine di diventare "la società che crea conoscenza". L'uso di mappe concettuali per registrare queste preziose informazioni è in crescita.

All'interno di un'organizzazione aziendale, la mappatura concettuale può servire a vari scopi, quali:

  • Promuovere la comprensione a livello aziendale dei requisiti commerciali
  • Individuare lacune e contraddizioni
  • Identificare relazioni complesse tra idee
  • Imparare il "linguaggio" di un cliente
  • Stabilire un linguaggio coerente per un progetto
  • Individuare potenziali dipendenze dei requisiti
  • Modellare flussi di inventario, flussi di cassa, flussi di relazione, ecc.
  • Sviluppo del prodotto
  • Analisi di mercato
  • Processo decisionale
  • Formulare progetti di ricerca
  • Mappare le conoscenze del team
  • Archiviare conoscenze specialistiche
  • Creare una visione condivisa all'interno di un team o organizzazione
  • Generare organizzatori del progresso
  • Formare nuovi dipendenti
  • Progettare software
  • Costruire ontologie

Come creare una mappa concettuale

1. Seleziona un mezzo di disegno

Scegli un mezzo con cui disegnare la tua mappa concettuale. Alcuni preferiscono carta e penna o una lavagna, mentre altri utilizzano software online appositamente progettati per questa attività. Uno dei vantaggi di quest'ultimo metodo è rappresentato dalla possibilità di salvare le informazioni in formato digitale, in modo da poterle condividere e modificare facilmente. Puoi scegliere se scaricare un software che verrà eseguito su un singolo computer o strumenti basati su cloud, disponibili su qualsiasi dispositivo abilitato a Internet.

Ai fini di questa guida, procederemo come se tu stessi utilizzando Lucidchart. Puoi iniziare con i modelli di mappe concettuali di Lucidchart. Quando la tua mappa concettuale è completa, prova a esportarla come file immagine o condividila online.

2. Crea un concetto principale 

Inizia da un dominio di conoscenza con cui hai molta familiarità. Stabilisci un'idea centrale che si collega a tutte le altre idee sulla tua mappa. Se non sai bene da dove cominciare, prova a identificare una parte di testo, un'attività in classe o un problema difficile che deve essere risolto. Potrebbe essere utile creare una singola domanda, a volte chiamata "domanda focus", che specifica chiaramente il problema o i problemi che la mappa concettuale aiuterà a risolvere. È importante costruire una mappa concettuale che riporti costantemente a quella domanda e alla sua risposta.

3. Identifica i concetti chiave 

Ora che hai selezionato un concetto principale, il passo successivo è registrare i concetti associati. Pensa a idee correlate ed elencale nella pagina. Questo elenco viene chiamato anche parcheggio e in genere comprende circa 15-25 concetti chiave.Descrivi ogni concetto il più brevemente possibile: di solito sono sufficienti una o due parole per ogni idea. Mantenere le descrizioni concise eviterà che la mappa si dilati eccessivamente e diventi troppo densa di testo.

In Lucidchart, il modo più semplice per registrare queste idee è con forme di diagramma di flusso standard. Scegli una forma che ti piace (la maggior parte delle persone usa caselle o cerchi) e poi trascinala sul documento. Fai doppio clic sulla forma per aggiungere del testo.

4. Organizza forme e linee

Ordina ciascuno dei tuoi concetti in uno schema gerarchico, con le idee più generali in cima all'elenco e quelle più specifiche in fondo. Puoi trascinare le forme in un elenco reale o semplicemente disporle nell'ordine approssimativo in cui appariranno una volta terminato il diagramma.

La tua mappa concettuale prenderà forma man mano che connetti le forme alle linee e individui la posizione corretta per ogni idea. Ricorda che le mappe concettuali in genere contengono testo o parole di collegamento scritti su ciascuna riga. Le parole di collegamento sono utili per definire chiaramente la relazione tra un concetto generale e quelli più specifici. Il testo può includere un verbo specifico come "fornisce" o "comprende". Per inserire parole su una riga in Lucidchart, fai doppio clic su di essa e inizia a digitare.

Dopo aver creato questa mappa concettuale preliminare contenente i collegamenti di base, aggiungi collegamenti incrociati per illustrare le relazioni tra domini diversi.

5. Metti a punto la mappa

Man mano che aggiungi collegamenti a ogni concetto, assicurati di esaminare con attenzione le relazioni che stai illustrando. Poniti domande quali:

Ogni elemento si adatta bene alla propria posizione?

C'è una posizione migliore per questa idea o gruppo di idee?

Posso usare una parola di collegamento più accurata per rappresentare questa relazione?

Domande rigorose come queste ti aiuteranno a migliorare le prestazioni cognitive e metteranno alla prova le tue conoscenze su qualsiasi argomento.

Ricorda che questa è una mappa preliminare e probabilmente necessiterà di una revisione. Piccoli aggiustamenti nei collegamenti e nelle posizioni sono particolarmente facili da effettuare quando si utilizza un software online. Con Lucidchart è semplice riorganizzare le forme sulla pagina, aggiungere note e commenti supplementari e applicare uno stile accattivante al diagramma.

Modelli ed esempi di mappe concettuali

Modello di mappa concettuale vuota

Inizia con questo modello di mappa concettuale vuoto per delineare qualsiasi idea di base e descrivere le relazioni tra i vari elementi. Personalizza i colori e trascina una linea da qualsiasi forma per creare connessioni e aggiungere ulteriori caselle che costituiranno la tua mappa concettuale.

Modello di mappa concettuale semplice

Il nostro software per mappe concettuali semplifica la comprensione di idee complesse, ma è anche un ottimo strumento per illustrare in modo visivo i concetti più semplici. Prova questo semplice modello di mappa concettuale per vedere se è adatto alle tue esigenze.

Modello di mappa concettuale a bolle

Le tradizionali mappe concettuali sono disegnate con forme quadrate o rettangolari. Per una maggiore varietà, utilizza questo modello di mappa concettuale a bolle per visualizzare invece gli stessi concetti e le loro relazioni. In Lucidchart, la tua creatività non è limitata a determinati tipi di forme. Crea un diagramma con tutte le icone della nostra vasta libreria di forme o importa le tue!

Modello di mappa concettuale del marchio

Affinché un'azienda abbia successo, è fondamentale che tutti i dipendenti abbiano la stessa concezione del marchio aziendale. Usa questo modello di mappa concettuale del marchio che abbiamo creato (usando Lucidchart come esempio) e includi gli elementi che rendono unico il tuo brand. Importa il tuo logo aziendale, modifica i colori e, soprattutto, aggiungi le idee, le caratteristiche e gli obiettivi che illustrano il tuo marchio.

 


Vuoi creare una mappa concettuale tutta tua? Prova Lucidchart. È rapido, semplice e completamente gratuito.