Che cos'è il Business Process Model and Notation

Quali sono le tue esigenze relative ai diagrammi BPMN?

Voglio saperne di più sui diagrammi BPMN
Voglio creare un BPMN con Lucidchart.

I professionisti nelle vendite, nella gestione dei progetti e in altre aree utilizzano software di modellazione dei processi aziendali per definire il loro approccio nei confronti di qualsiasi processo specifico. Scopri gli elementi essenziali di BPMN e BPMN 2.0, insieme alla storia, alle finalità, i vantaggi, i simboli, i tipi di diagrammi e i suggerimenti essenziali per la modellazione dei processi di business.

8 minuti di lettura

Vuoi creare un diagramma BPMN? Prova Lucidchart: è veloce, facile e gratuito.

Creazione di un modello BPMN

Che cos'è il BPMN?

Il Business Process Modeling Notation (BPMN) è un metodo per diagrammi di flusso che modella dall'inizio alla fine le fasi di un processo aziendale pianificato. Elemento chiave per la gestione dei processi aziendali, illustra visivamente una sequenza dettagliata di attività commerciali e flussi di informazioni necessari per completare un processo.

esempio di bpmn

Il suo scopo è creare modalità per migliorare l'efficienza, tenere conto delle nuove circostanze o ottenere un vantaggio competitivo. Negli ultimi anni, il metodo ha subito una spinta alla standardizzazione e ora viene spesso chiamato con un nome leggermente diverso: Business Process Model and Notation, sempre mantenendo l'acronimo BPMN. Differisce dall'Unified Modeling Language (UML) utilizzato nella progettazione di software.

Storia molto recente

Il Business Process Modeling Notation è stato sviluppato dalla Business Process Management Initiative (BPMI) e ha subito una serie di revisioni. Nel 2005, quel gruppo si è unito all'Object Management Group (OMG), che ha ripreso in mano l'iniziativa. Nel 2011, OMG ha pubblicato BPMN 2.0 e ha cambiato il nome del metodo in Business Process Model and Notation. Ha creato uno standard più dettagliato per la modellazione dei processi aziendali, utilizzando una serie più ricca di simboli e notazioni per i diagrammi dei processi aziendali. Dal 2014, BPMN è stato inoltre integrato da un metodo per diagrammi di flusso decisionali chiamato modello decisionale e standard di notazione, in quanto, per sua natura, il BPMN non si presta ai flussi decisionali.

Scopo e benefici

Ad alto livello, il BPMN si rivolge ai partecipanti e alle altre parti interessate in un processo aziendale per acquisire comprensione attraverso una rappresentazione visiva dei passaggi facile da comprendere. Su un piano di coinvolgimento più ampio, si rivolge alle persone che implementeranno il processo, fornendo dettagli sufficienti per consentire un'implementazione precisa. Fornisce un linguaggio comune standard per tutte le parti interessate, sia tecniche che non: analisti aziendali, partecipanti al processo, manager e sviluppatori tecnici, nonché team esterni e consulenti. Idealmente, colma il divario tra finalità e attuazione del processo, fornendo dettagli e chiarezza sufficienti nella sequenza delle attività aziendali.

La rappresentazione grafica può essere molto più facile da comprendere rispetto al testo narrativo. Consente una comunicazione e una collaborazione più semplici per raggiungere l'obiettivo di un processo efficiente che produce un risultato di alta qualità. Contribuisce anche alla comunicazione finalizzata alla realizzazione di documenti XML (Extensible Markup Language) necessari per eseguire vari processi. Uno standard XML principale è chiamato BPEL o BEPEL4WS, che sta per Business Process Execution Language for Web Services.

Elementi e simboli dei diagrammi BPMN 2.0

Il BPMN illustra questi quattro tipi di elementi per i diagrammi dei processi aziendali:

  1. Oggetti di flusso: eventi, attività, gateway
  2. Oggetti di collegamento: flusso di sequenza, flusso di messaggi, associazione
  3. Swimlane: pool o lane
  4. Artefatti: oggetto dati, gruppo, annotazione

Questi sono i singoli elementi e le modalità di utilizzo per definire un processo aziendale:

Eventi

Un evento che avvia, modifica o completa un processo. I tipi di eventi includono messaggio, timer, errore, compensazione, segnale, annullamento, escalation, collegamento e altri. Sono rappresentati da cerchi contenenti altri simboli in base al tipo di evento. In base alla loro funzione, questi sono classificati come "throwing" (che innescano un attività) o "catching" (che sono generati da un'attività).

Simboli di eventi BPMN

Attività

Una particolare attività o operazione eseguita da una persona o da un sistema. È rappresentata da un rettangolo con angoli arrotondati. Possono diventare più dettagliati con sottoprocessi, loop, compensazioni e istanze multiple.

Simboli di attività BPMN

Gateway

Punto di decisione che può modellare il percorso in base a condizioni o eventi. Sono rappresentati come rombi. Possono essere esclusivi o inclusivi, paralleli, complessi o basati su dati o eventi.

Simboli di gateway BPMN

 

Flusso sequenziale

Mostra l'ordine delle attività da svolgere. È rappresentato come una linea retta con una freccia. Potrebbe raffigurare un flusso condizionale o un flusso predefinito.

flusso di sequenza bpmn

Flusso di messaggi

Rappresenta i messaggi che scorrono tra i "pool" o i confini dell'organizzazione, come i reparti. Non dovrebbe collegare eventi o attività all'interno di un pool. È raffigurato da una linea tratteggiata con un cerchio all'inizio e una freccia alla fine.

flusso di messaggio bpmn

Associazione

Rappresentata da una linea tratteggiata, associa un artefatto o un testo a un evento, attività o gateway.

simbolo di associazione bpmn

Pool e swimlane

Un pool rappresenta i principali partecipanti a un processo. È possibile che un altro pool si trovi in un'altra azienda o in un dipartimento diverso, ma è comunque coinvolto nel processo. Le swimlane all'interno di un pool mostrano le attività e il flusso per un determinato ruolo o partecipante, definendo chi è responsabile per quali parti del processo.

simbolo swimlane bpmn

Artefatto

Informazioni aggiuntive inserite dagli sviluppatori per dare al diagramma il livello di dettaglio adeguato. Esistono tre tipi di artefatti: oggetto dati, gruppo o annotazione. Un oggetto dati mostra quali dati sono necessari per un'attività. Un gruppo mostra un raggruppamento logico di attività ma non modifica il flusso del diagramma. Un'annotazione fornisce ulteriori spiegazioni a una parte del diagramma.

simboli artefatti bpmn

Diagrammare è semplice e veloce con Lucidchart. Inizia una prova gratuita oggi per iniziare a creare e collaborare.

Creazione di un modello BPMN

Chi esegue il business process modeling?

Il Business Process Modeling può variare da semplici diagrammi disegnati a mano a grafici più complessi con elementi espandibili che forniscono un numero sufficiente di dettagli sull'implementazione. Nella sua forma più sofisticata, il BPMN è condotto da analisti accreditati. L'Object Management Group (OMG) fornisce cinque certificazioni in BPMN 2.0 chiamate OCEB 2, che sta per OMG Certified Expert in BPM 2.0. Un percorso è orientato al business e l'altro è di natura tecnica. L'intento di OMG con BPMN 2.0 è standardizzare il business process modeling, nello stesso modo in cui Unified Modeling Language (UML) ha standardizzato la modellazione del software.

BPMN richiede un impegno in termini di tempo ed energia, ma il vantaggio che si ottiene nella comprensione e nel miglioramento può essere enorme. La versione 2.0 si basa sulle versioni precedenti e include un set standard più ricco di simboli e notazioni, consentendo maggiori dettagli per coloro che ne hanno bisogno.

L'idea alla base del Business Process Management è creare un ciclo di vita di miglioramento costante. I passaggi sono modellare, implementare, eseguire, monitorare e ottimizzare. I diagrammi BPMN svolgono un ruolo chiave in questo.

Modelli secondari all'interno di un diagramma BPMN

I diagrammi vengono utilizzati per comunicare concetti a un pubblico diversificato, sia non tecnico che tecnico. I modelli secondari consentono ai diversi spettatori di differenziarsi facilmente tra le sezioni del diagramma, trovando ciò che è più applicabile a loro. Le tipologie di modelli secondari sono:

  • Processi aziendali privati. Si tratta di processi interni a una specifica organizzazione e non attraversano i pool o i confini organizzativi.
  • Processi aziendali astratti. Si verificano tra un processo privato/interno e un altro partecipante o processo. Il processo astratto mostra al mondo esterno la sequenza di messaggi necessari per interagire con il processo privato. Non mostra il processo privato/interno in sé.
  • Processi aziendali di collaborazione. Mostrano le interazioni tra due o più entità aziendali.

Altri tipi di diagramma

Nel BPMN 2 esistono altri tipi di diagramma: conversazione, coreografia e collaborazione.

  • Diagramma di coreografia: mostra le interazioni tra due o più partecipanti. Può anche essere ampliato con coreografie secondarie.
  • Diagramma di collaborazione: mostra le interazioni tra due o più processi, utilizzando più di un pool. Tutte le combinazioni di pool, processi e coreografie possono essere utilizzate in un diagramma di collaborazione.
  • Diagramma di conversazione: in generale, si tratta di una versione semplificata di un diagramma di collaborazione. Mostra un gruppo di scambi di messaggi correlati in un processo aziendale. Può essere ampliato con conversazioni secondarie.

Suggerimenti chiave per il business process modeling

  1. Definisci chiaramente l'ambito del processo con un inizio e una fine.
  2. Potresti iniziare mappando l'attuale processo aziendale per evidenziare le inefficienze, per poi modellare un processo migliore con BPMN.
  3. Cerca diagrammi BPMN che si adattino a un'unica pagina, anche se questa ha le dimensioni di un poster, come succede in alcuni casi.
  4. Disponi i flussi di sequenza in orizzontale. Mostra associazioni e flussi di dati in verticale.
  5. Puoi creare varie versioni del diagramma per le diverse parti interessate, a seconda del livello di dettaglio necessario per il loro ruolo.
  6. Il BPMN non è adatto per la modellazione di strutture organizzative, breakdown funzionali o modelli di flusso di dati. Anche se il BPMN descrive alcuni flussi di informazioni nei processi aziendali, esso non è un diagramma di flusso dei dati (DFD).

Come eseguire il business process modeling con Lucidchart

Con Lucidchart è facile realizzare modelli di processi aziendali. Dopo la registrazione, è sufficiente effettuare il login, creare un documento vuoto o iniziare con un modello. Assicurati di aprire la libreria di forme BPMN, quindi trascina e rilascia le forme sull'area di disegno in base alle tue necessità.

Puoi anche definire lo stile delle linee, formattare il testo e riposizionare gli elementi per ottenere il risultato che vuoi. Successivamente, puoi condividere, scaricare o esportare il diagramma nel modo che preferisci.


Risorse utili

  • Software di Business Process Mapping

Grazie alla libreria completa di forme per BPMN e all'interfaccia intuitiva, Lucidchart è lo strumento ideale per modellare il tuo processo aziendale. Provalo oggi stesso!

Vuoi creare un diagramma BPMN? Prova Lucidchart: è veloce, facile e gratuito.

Per iniziare

  • Prezzi
  • Individuale
  • Team
  • Azienda
  • Contatta il reparto vendite
vita privataLegaleCookie
  • linkedin
  • twitter
  • instagram
  • facebook
  • youtube
  • glassdoor

© 2022 Lucid Software Inc.